Springe direkt zu Inhalt

Pandemia giuridica: il deterioramento del credito bancario e il ruolo dell'Europa

22.03.2021 | 18:00 s.t.

Workshop online
Idea e coordinamento: Dr. Valeria Confortini

L’economia globalizzata, diramata in un’intricata e s-confinata rete di rapporti planetari, è indifferente alle frontiere statuali, incapaci di isolare dagli accadimenti ‘esterni’. Gli effetti della pandemia sanitaria rischiano oggi di convertirsi in una ‘pandemia giuridica’ di insolvenze di massa e, con essa, in emergenza economica e sociale.

In questo quadro, il sistema bancario si conferma il perno per la stabilità di un’economia globale e strutturalmente fondata sul debito, oltreché – come largamente dimostrato dalla crisi finanziaria innescata nel 2008 – l’epicentro della possibile catena dei dissesti.

Il seminario vuole sollevare il dibattito intorno ad alcuni interrogativi: la disciplina vigente, specie quella in tema di deterioramento del credito e di requisiti patrimoniali delle banche, è capace di prevenire i rischi di “pandemia giuridica”, oppure proprio il suo rigore si candida a farli deflagrare? In quale modo Italia e Germania hanno risposto alla emergenza nel settore del credito e fino a che punto tali misure sono sostenibili nel lungo periodo? Quale il ruolo del legislatore eurounitario?

Moderazione: Dr. Valeria Confortini
Saluto: Prof. Dr. Bernhard Huss

Partecipanti:
Prof. Mauro Orlandi (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano), Prof. Dr. Christoph G. Paulus (Humboldt-Universität zu Berlin), Prof. Pietro Sirena (Università Bocconi), Prof. Ignacio Tirado (Secretary General, UNIDROIT) e Prof. Andrea Zoppini (Università Roma Tre)

In inlgese e italiano