Springe direkt zu Inhalt

Chi siamo

Gentili Signore e Signori,
Care amiche e cari amici del Centro Studi Italia

Siamo lieti di inaugurare il programma del semestre invernale 2018/2019 con un evento di particolare interesse: dopo le monografie su Lorenzo de’ Medici (2016) e Michelangelo (2017), il 22 ottobre il Prof. Dr. Giulio Busi, nostro collega della Freie Universität nonché membro del Comitato Scientifico del Centro Studi Italia, presenterà il suo nuovo lavoro su Marco Polo e i suoi viaggi “ai confini del Medioevo”, intitolato appunto Marco Polo. Viaggio ai confini del Medioevo. In quell’occasione il Prof. Dr. Busi ci parlerà di uno dei più importanti libri del Duecento, Il Milione, e di Marco Polo, un osservatore eccezionale della sua epoca e non solo.

Alle illustrazioni di Sandro Botticelli della Commedia di Dante e al rapporto tra immagine e testo è dedicato il convegno internazionale voluto e organizzato dalle/dai nostre/nostri colleghe/colleghi dell’Università di Potsdam e dalla Prof.ssa Dr. Cornelia Klettke, cattedratica di letteratura italiana e francese dell’Università di Potsdam e membro del Comitato Scientifico del Centro Studi Italia, convegno che avrà luogo dal 29 al 31 ottobre all’università di Potsdam e nel Kupferstichkabinett (Museo della Stampa e dei Disegni) dei Musei Statali di Berlino.

Per la prima volta quest’anno due nostre manifestazioni si terranno nell’ambito della „Berlin Science Week“, che ha visto la sua prima edizione nel 2016. Il 7 novembre il prof. Gianluigi Simonetti ell’Università de L’Aquila discuterà le tesi del suo lavoro pubblicato presso il Mulino nel 2018 dal titolo La letteratura circostante. Narrativa e poesia nell’Italia contemporanea, il cui focus non è puntato tanto su singole opere quanto su innovazioni formali, tematiche e strutturali di tutta una serie di opere della letteratura italiana contemporanea.

Alla poesia e alla produzione intellettuale del poeta, storico e umanista Benedetto Varchi nonché al suo ruolo all’interno del panorama culturale della Firenze rinascimentale è dedicato il convegno organizzato dalla dott.ssa Selene Maria Vatteroni e dal Prof. Dr. Bernhard Huss dal titolo “La cultura poetica di Benedetto Varchi”, che avrà luogo il 9 novembre. Insieme agli organizzatori del convegno, esperti internazionali affronteranno temi quali il rapporto con il petrarchismo, il neoplatonismo e lo spiritualismo nel Canzoniere di Varchi, i seminari di Benedetto Varchi all’Accademia Fiorentina sui testi in volgare e in latino nonché lo stretto rapporto del Varchi con le arti figurative.

Il Prof. Dr. Wayne Storey della Indiana University di Bloomington richiamerà l’attenzione sulle edizioni digitali di testi e sulla questione del loro status ideale in occasione del suo intervento intitolato Il dilemma di Borghini, che avrà luogo il 27 novembre. All’interno del workshop che avrà luogo invece il 28 novembre, il professor Storey presenterà la piattaforma Petrarchive, da lui ideata e curatainsieme a due colleghi/colleghe, piattaforma che offre l’accesso ai testi „originali“ del Canzoniere di Petrarca oltre che a commenti sullo status “materiale” del manoscritto. Il workshop offrirà spazio per la discussione sulle questioni e le sfide lanciate dalle edizioni digitali.

In occasione del ciclo di conferenze Gegenwartsliteratur und Transnationalität (letteratura contemporanea e transnazionalità) all’interno del nuovo corso di studi specialistico „Angewandte Literaturwissenschaft – Gegenwartsliteratur“ (Scienza della letteratura applicata – Letteratura contemporanea), il 17 dicembre parlerà il nostro direttore Prof. Dr. Bernhard Huss sul tema Politik, Gesellschaft und Satire in Italien (Politica, società e satira in Italia), muovendo dalla satira antiberlusconiana di Niccolò Ammaniti nel romanzo Che la festa cominci.

La rappresentazione del quartiere newyorkese Little Italy nel romanzo Vita di Melania G. Mazzucco è il tema dell’intervento dell’autrice che avrà luogo l’8 gennaio. L’incontro con la scrittrice verrà moderato dalla dott.ssa Elisabetta Fontana-Hentschel e farà parte del suo seminario incentrato sul tema Vecchie e nuove Little Italy.

Nel suo studio intitolato Lingue e intelligenza artificiale, edito da Carocci nel 2018, il prof. Mirko Tavosanis dell’Università di Pisa ha analizzato aspetti dell’elaborazione automatica di una lingua dal punto di vista della linguistica e piattaforme elettroniche di traduzione o applicazioni come Siri o Alexa. Nel suo intervento, che avrà luogo il 23 gennaio all’Università di Potsdam, il prof. Tavosanis parlerà dunque di intelligenza artificiale e lingua italiana, presentando i risultati della sua ricerca. L’incontro verrà introdotto e moderato dal membro del nostro Comitato Scientifico, Prof. Dr. Annette Gerstenberg.

La prof.ssa Monica Farnetti dell’Università di Sassari arricchirà il ciclo di conferenze dedicato a Sprache und Literatur (Lingua e letteratura) con un intervento, che avrà luogo il 4 febbraio, sulla scrittrice Anna Maria Ortese e il canone letterario del 20° secolo.

All’interno del ciclo di conferenze Recht und Wirtschaft (Diritto ed Economia), il 13 novembre l’avvocatessa dott.ssa Cecilia Carrara parlerà delle novità e degli sviluppi riguardanti il diritto societario italiano. Invece il 15 gennaio il prof. Guido Alpa dell’Università La Sapienza di Roma parlerà del diritto dei consumatori europeo dal punto di vista dell’Italia all’interno di una manifestazione che il Centro Studi Italia organizza in collaborazione con il dipartimento di Scienza del Diritto della Freie Universität e con la European Law School della Humboldt-Universität. Ambedue gli interventi saranno introdotti e moderati dal membro del nostro Comitato Scientifico, Prof. Dr. Christian Armbrüster.

All’interno della preziosa collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Berlino avranno luogo diverse manifestazioni di particolare importanza: il 15 novembre si svolgerà nell’Istituto Italiano di Cultura di Berlino un convegno internazionale dedicato al “padre del pacifismo italiano”, il filosofo e pacifista Aldo Capitini, all’Istituto Italiano di Cultura, il cui programma sarà visibile sulla nostra pagina web all’indirizzo www.fu-berlin.de/italienzentrum. Il 6 dicembre si terrà invece la conferenza del Prof. Dr. Kai Kappel della Humboldt-Universität, nonché membro del nostro Comitato Scientifico, e del collega prof. Fulvio Delle Donne dell’Università della Basilicata sugli attuali sviluppi della ricerca che ha per oggetto il castello di Lagopesole, risalente al periodo degli Hohenstaufen. La conferenza avrà luogo presso l’Istituto Italiano di Cultura in collaborazione con l’ENIT, l’Ente Nazionale Italiano per il Turismo.

Il 12 novembre la dott.ssa Hannah Malone, borsista della Fondazione Alexander von Humboldt, presenterà il suo progetto di ricerca, svolto per conto del Kunsthistorisches Institut (Istituto di Storia dell’Arte) e del Friedrich-Meinecke-Institut (Istituto Friedrich Meinecke) della Freie Universität di Berlino sul tema Italy’s Fascist Monuments of the First World War (I monumenti fascisti nell’Italia della Prima Guerra Mondiale), nella conferenza dal titolo Architecture, death and propaganda (Architettura, morte e propaganda).

Nel segno della nostra ormai pluriennale cooperazione con l’Istituto di Archeologia Classica della Freie Universität Berlin il 10 dicembre avrà luogo la conferenza della prof.ssa Monica Livadiotti del Politecnico di Bari nella quale presenterà i risultati delle sue ricerche sulla Presenza italiana nel Dodecaneso tra il 1912 e il 1948. La conferenza verrà introdotta e moderata dalla prof.ssa Johanna Fabricius, membro del nostro Comitato Scientifico.

Alan Pérez Medrano ha curato il programma del nostro cineforum che, in questo semestre, analizzerà il rapporto tra letteratura e cinema a partire dalla seconda parte del ventesimo secolo, laddove si assiste al superamento della trasposizione pura e semplice del romanzo in film per giungere a vere e proprie interpretazioni di romanzi attraverso i film ad essi ispirati. Il programma del cineforum si intitola Fra Cinema e Romanzo e propone quattro film, che verranno mostrati il 7 novembre, il 5 dicembre, il 16 gennaio e il 6 febbraio, alle ore 16, in versione originale italiana. Le proiezioni dei film accompagnano il seminario tenuto dal dott. Pérez Medrano su Il romanzo italiano e il cinema nel Secondo novecento: Morante, Berto, Tabucchi e Pasolini.

Saremo lieti di potervi accogliere numerosi anche in questo semestre invernale 2018-19.

Cordiali saluti

Prof. Dr. Bernhard Huss
Sabine Greiner