Springe direkt zu Inhalt

Prof. Alessandro D'Alessio: Ostia, Portus e il Parco archeologico di Ostia antica

13.06.2022 | 18:00 c.t.

PRESENTAZIONE

Ostia, Portus e il Parco archeologico di Ostia antica

Prof. Alessandro D’Alessio (Direttore Parco Archeologico Ostia Antica)

Introduzione: PD Dr. Cristina Murer (Freie Universität Berlin)

I grandi lavori di scavo compiuti a Ostia a partire dalla fine dell’Ottocento, con i conseguenti e collegati interventi di messa in sicurezza, restauro e ricostruzione effettuati su singoli monumenti e complessi edilizi, consentono oggi di percorrere e ammirare uno fra i più straordinari centri urbani di età antica – anzi con ogni probabilità la più importante e meglio conservata città romana di epoca medio e tardo-imperiale – quando il suo skyline, come quello della vicina Portus con le sue imponenti infrastrutture, affacciavano direttamente sulla costa e il mare. Ostia (dal latino ostium = foce: evidentemente del Tevere) fu del resto ed è ancor oggi Roma stessa sul mare, propaggine militare prima e poi annonaria dell’Urbe e più grande scalo fluviale e marittimo del mondo antico, cuore pulsante del sistema economico, produttivo e commerciale dell’impero e dello stato romano.

E tutto quanto non è più dato vedere a Roma – di quella che fu la città eterna almeno al tramonto dell’antichità – ben lo si coglie e apprezza appunto a Ostia e a Portus, nel loro scenario tangibile di mura e muri, di strade e piazze, di marmi scolpiti o iscritti, di insulae, domus e sontuose residenze, di templi/santuari e sedi istituzionali e di rappresentanza, come di panifici, molini e terme, di culti fra i più disparati e di estese necropoli, di magazzini per derrate, merci e prodotti, di immagini scolpite e superbe architetture, affreschi e mosaici tra i più significativi per la storia della pittura e dell’arte musiva romana; e ancora di attracchi e moli e di canali, arsenali e navigli tuttora conservati; di genti, insomma, d’ogni etnia, lingua, cultura e provenienza. Secoli di oblio che sono prepotentemente riemersi proprio grazie alle stagioni epiche dell’archeologia ostiense e della paziente cura e ricomposizione di quello stesso scenario edilizio e urbano, e che ancor oggi disvelano incessanti un patrimonio di conoscenze che abbraccia praticamente tutta l’età antica e buona parte di quella medievale fino al Rinascimento e oltre, traversando gli anni delle eroiche bonifiche e dei grandi scavi appunto, per giungere al contemporaneo con una forza che ne restituisce vivido il valore e un’identità pienamente aggiornata ai temi e alle sfide che il nostro tempo ci impone.

Per informazioni più dettagliate si veda il sito del Parco Archeologico di Ostia Antica: 

Area archeologica di Ostia Antica - Area archeologica di Ostia Antica - Aree Archeologiche e Monumentali - Parco archeologico di Ostia antica (beniculturali.it)


In lingua italiana

In collaborazione con l'Istituto di Archeologia Classica della Freie Universität Berlin

Zeit & Ort

13.06.2022 | 18:00 c.t.

Hörsaal - 1.2009, Freie Universität Berlin, Fabeckstr. 23/25 (Holzlaube)