Tradizione, Innovazione, creatività: Per un´Italia ancora più europea

15.04.2014 | 18:00 c.t.
europa

europa

Discorso d´apertura del Prof. Aldo Venturelli (Italienisches Kulturinstitut Berlin)
Introduzione: Prof. Dr. Bernhard Huß
In lingua tedesca

Abstract:

Tradizione, innovazione e creatività sono non solo tre tipicitá con le quali l´Italia viene messa a confronto in Europa, ma anche delle qualità-stendardo, di cui l´Italia deve continuamente dimostrare di essere all´altezza. Ultimamente di sussurra che l´Italia, pur essendo un Paese dalla ricchissia eredità storica, non sia in grado di affrontare le sfide del presente. A partire da questa supposizione il professor Aldo Venturelli, direttore dell´Istituto Italiano di Cultura, spiega perché da un lato la creatività italiana viene considerata un grosso potenziale e orgoglio internazionale per quanto riguarda le novità nel campo del design, dall´altro peró la percezione della cultura italiana si limiti a dei fenomeni superficiali e quasi sempre di natura folcloristica.

Il professor Aldo Venturelli traccerá nel suo intervento nuovi legami tra questi tre concetti per fomentare nuove e più costruttive sinergie non solo il campo accademico e della ricerca a livello europeo, ma anche nello scambio culturale e nell´elaborazione di una memoria storica comune tra Italia e Germania. A questo proposito verrà dedicata durante l´intervento particolare attenzione per il ruolo del dialogo interculturale tra Italia e Germania e, in questo senso, per il  potenziale del corso di laurea "Italienstudien" come cassa di risonanza di un´immagine più attuale di un´Italia aperta e dinamica.

L´Italia è un Paese consapevole delle sfide che l´aspettano a livello europeo e internazionale, e questa consapevolezza risalterà in occasione delle elezioni europee di fine Maggio o durante il periodo di Presidenza italiana dell'Unione europea.

Flyer der Veranstaltung im PDF-Format

In Cooperazione con l´Istituto Italiano di Cultura

Zeit & Ort

15.04.2014 | 18:00 c.t.

Freie Universität Berlin Habelschwerdter Allee 45 - Raum L 115 (Seminarzentrum)